Omega 3

Assumere olio di pesce pare non faccia bene a tutti.

“Gli integratori di olio di pesce sono un’industria da miliardi di dollari costruita su una base di presunti, ma non provati, benefici per la salute”    [Kaixiong (Calvin) Ye]

 


UOVA

Pare sia molto meglio evitare di mangiarle abitualmente.

Anzi, non mangiarle proprio sembra sia la scelta migliore.

 


Una ciliegia tira l’altra

“Dobbiamo smettere di consumare cibo sensoriale

come reazione al bisogno compulsivo di evitare noi stessi”

Thich Nhat Hanh


Quattro Aprile 2021

Ad ogni istante potremmo essere contenti solo perché siamo vivi. Notiamolo, verifichiamolo e apprezziamolo; credo sia buona medicina che curi, guarisca e protegga quantomeno dalla sofferenza evitabile.


Otto Marzo 2021

E’ fiore di corniolo

pianta longeva, gentile e robusta.

Un pensiero al femminile

Questa meraviglia è unica e irripetibile come ogni attimo della nostra esistenza.

La silenziosa trasformazione di ogni cosa ci dice che solo ora possiamo gioire e che l’inevitabile invecchiare potrebbe non essere gradevole.


 

Quando è giusto mangiare?
Domanda stupidissima, vero?

 


Conosciamo i nutrimenti di cui ci alimentiamo ogni giorno per stare bene, in salute ed essere contenti? Ci è chiaro quanto e come influenzino la qualità della nostra vita?

 

 



100 anni fa…

Wiliam James(1920) forse non conosceva la “meditazione di consapevolezza” quando scrisse che:

“La facoltà di riportare volontariamente indietro l’attenzione che vaga, ancora e ancora, è la radice stessa del giudizio, del carattere e della volontà.[…] Nessuno è padrone di se stesso se non ce l’ha. Un insegnamento che contribuisca a migliorare questa facoltà sarebbe l’educazione per eccellenza. Ma è più facile definire questo ideale che dare indicazioni pratiche per realizzarlo.”

Ora Wiliam James saprebbe “dare indicazioni pratiche”

 



Buoni propositi:

“Il presente per cui mi impegno, è libero da ricordi persistenti e dall’attesa del futuro” (forse è del Dalai Lama)

Al mattino

Appena mi sveglio al mattino voglio ricordare che c’è una inevitabile conseguenza nel compiere anche la più piccola, insignificante azione. L’abitudine alla benevolenza e alla gentilezza è il frutto di saggia disciplina che credo sia presupposto necessario alla nostra evoluzione.

Rilassiamo lo sforzo che sostiene l’avversione

Una qualità molto importante che possiamo apprendere con la pratica della meditazione di consapevolezza è di rilassare lo sforzo con cui sosteniamo il rifiuto di ciò che non ci piaccia. Potremmo capire che quanto accade, il più delle volte, non è frutto di una nostra decisione. Crediamo di esserne gli artefici e che accada per noi o contro di noi. Di solito non è così: accadrebbe lo stesso per un’infinità di ragioni.

 

Condividi