Dietista

Secondo le normative vigenti (profilo professionale D.M. 744 del 1994) il dietista è l’operatore sanitario competente per tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione, ivi compresi gli aspetti educativi e di collaborazione all’attuazione delle politiche alimentari nel rispetto della normativa vigente (tratto dal sito della associazione di categoria ANDID, dove è possibile approfondire).

Nel sito della Associazione Nazionale Dietisti (ANDID), alla quale aderisco, può essere letto anche il Codice Deontologico del Dietista.


La mia attività di dietista

  • Consulenza semplice: intesa come incontro per conoscere le richieste e concordare l’eventuale realizzazione di una proposta alimentare personalizzata sul gradimento e sui bisogni (menu di un giorno o traccia di riferimento). Richiede una prima seduta di circa 2 ore e almeno una successiva di 60′ per completare e/o verificare le criticità e per eventuali aggiustamenti.
  • Counseling nutrizionale individuale o per gruppi: consiste in un programma che viene concordato e si sviluppa in almeno 5 incontri, con colloqui sui tema d’interesse del cliente o del gruppo, integrati da esercizi pratici di Mindfulness per rinforzare la consapevolezza e la capacità di rispondere adeguatamente ai segnali dell’organismo.
    Mi avvalgo delle scoperte di Rogers e Gendlin che già negli anni ’50 dimostrarono il grande valore della centralità dell’esperienza del cliente.

Questi ricercatori sostenevano  come ogni persona fosse spinta e orientata verso la propria autorealizzazione da una “forza regolatrice” che indicherebbe le esperienze più convenienti da fare, momento per momento. Occorre quindi allenare la capacità di individuare e comprendere i messaggi dell’organismo e questo può essere facilitato dall’esercizio delle pratiche di consapevolezza.

 

CONDIVIDI