Cavoli e cipolle continuano a fare molto bene anche dopo i 70

Uno studio iniziato nel 1998, condotto per 15 anni su 1226 donne australiane di età uguale o superiore a 70 anni e, al momento del reclutamento, senza problemi metabolici o cardiovascolari dovuti ad aterosclerosi, sono state osservate per nelle loro abitudini alimentari. Già dopo 5 anni, è stato visto che le donne che abitualmente mangiavano… Continua a leggere Cavoli e cipolle continuano a fare molto bene anche dopo i 70

Condividi

Noci: risultati di uno studio clinico sperimentale randomizzato

L’aggiunta di un supplemento giornaliero di noci per gli adulti più anziani, può favorire il miglioramento della qualità nutrizionale che normalmente tende ad essere trascurata col passare degli anni. In uno studio clinico randomizzato  caso-controllo, pubblicato il 14-8-2017, è stato chiesto a un gruppo di persone anziane autosufficienti (63-79 anni), di includere le noci nella loro alimentazione di ogni… Continua a leggere Noci: risultati di uno studio clinico sperimentale randomizzato

Condividi

Migliorare il rischio cardiovascolare con molto piacere

La dimostrazione che cioccolato fondente associato ad olio Evo(extrav.oliva), favorisca la riduzione del rischio cardiovascolare, è stata presentata al congresso ESC ( European Society of Cardiology ) ad agosto 2017. Lo studio dell’Università si Siena e di Pisa ha valutato gli effetti benefici sul sistema cardiovascolare di 26 volontari, fra 35 e 65 anni (14 uomini… Continua a leggere Migliorare il rischio cardiovascolare con molto piacere

Condividi

Magnesio (Mg) e salute generale

Una meta-analisi di studi osservazionali su più di un milione di persone di nove Paesi, sostiene che una alimentazione ricca di magnesio possa ridurre il rischio di malattie, tra cui lo scompenso cardiaco, l’ictus e il diabete mellito di tipo 2. Sembrerebbe che incrementando di 100 mg le quantità raccomandate(240mg/die per adulti, dati LARN 2014), l’effetto… Continua a leggere Magnesio (Mg) e salute generale

Condividi

Pane nostro quotidiano? Si! integrale, biologico e con lievito madre

Desidero ricordare che ottenere il pane da farine integrali lievitate con lievito madre (pasta acida, lievito naturale) fino a 12 ore, non è una moda snob per nostalgici dei cibi di una volta, bensì una condizione essenziale per renderlo meglio digeribile anche per quella parte proteica, il glutine, nota per i problemi che provoca alle… Continua a leggere Pane nostro quotidiano? Si! integrale, biologico e con lievito madre

Condividi

Più fibre Meno osteoartrosi al ginocchio

Uno studio osservazionale* ha riscontrato che una maggior assunzione di fibre si associa ad un minor rischio di osteoartrosi dolorosa del ginocchio. I ricercatori hanno anche visto, nello stesso studio, che il maggior utilizzo di fibre alimentari si associa ad un minor rischio di peggioramento del dolore al ginocchio. Lo studio ha valutato i dati… Continua a leggere Più fibre Meno osteoartrosi al ginocchio

Condividi

Broccoli

Sono molto studiate le crucifere o brassicacee cui appartengono una serie di ortaggi importanti come il cavolo cappuccio, il cavolfiore, cavolini di br., i broccoli, le rape, il ravanello, la rucola, la senape, che sono tra i più comuni utilizzati nella nostra alimentazione. In questi prodotti sono state scoperte moltissime qualità nutrizionali importanti e anche curative.  Uno studio pubblicato il 14… Continua a leggere Broccoli

Condividi

Pare non esista il bere salutare con gli alcolici

Sul British Medical Journal è stato pubblicato a giugno 2017 uno studio che nelle conclusioni sostiene: << Il consumo di alcol, anche a livelli moderati, è associato a effetti cerebrali avversi, tra cui l’atrofia ippocampale. Questi risultati sostengono la recente riduzione nelle linee guida per l’alcol nel Regno Unito e interrogano sui limiti attualmente raccomandati negli… Continua a leggere Pare non esista il bere salutare con gli alcolici

Condividi

Associazione tra fattori dietetici e la mortalità per malattie cardiache, ictus e diabete di tipo 2 in USA

Uno studio pubblicato su JAMA*  sostiene che una quota significativa dei decessi per malattie cardiache, ictus e diabete di tipo 2, viene stimata per essere associata a fattori dietetici non adeguati sia per eccesso di alimenti riconosciuti come insalubri,  sia per difetto di quelli riconosciuti senz’altro come salutari e protettivi. Il 45% dei morti per… Continua a leggere Associazione tra fattori dietetici e la mortalità per malattie cardiache, ictus e diabete di tipo 2 in USA

Condividi

Appello fibra vegetale!

La fibra vegetale naturalmente contenuta in numerosi alimenti è un potente agente protettivo e regolatore. I più ricchi sono i cereali integrali, la frutta secca, i legumi. Ma anche tutti gli ortaggi e la frutta hanno un ruolo non trascurabile. Il nostro intestino ne ha giovamento non solo per la regolarità che favorisce ma anche… Continua a leggere Appello fibra vegetale!

Condividi